Europe Direct Lombardia

Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...
CHIUSO

EaSI - Asse Progress: Strategie innovative di conciliazione vita-lavoro

Invito a presentare proposte (VP/2018/005) della Direzione generale Occupazione, Affari sociali, Inclusione della Commissione europea rivolto agli enti pubblici a livello nazionale, regionale e locale e ai servizi per il pubblico impiego.

Obiettivo generale
Aiutare gli attori governativi e non governativi e le parti sociali ad attuare i diritti e i principi stabiliti dal Pilastro europeo dei diritti sociali attraverso l'innovazione sociale e le riforme delle politiche nazionali relative alla conciliazione tra lavoro e vita privata.

Obiettivi specifici
- sviluppare modelli sostenibili di partnership multilivello che facilitino l'attuazione di strategie innovative di conciliazione vita-lavoro sul posto di lavoro;
- promuovere la conoscenza e la condivisione di esperienze tra diversi Stati membri e/o imprese che già attuano strategie efficaci di conciliazione vita-lavoro, con una forte enfasi sulle sfide affrontate dalle donne nel mercato del lavoro e la necessità di coinvolgere più uomini nei doveri di cura;
- facilitare l'accesso a informazioni personalizzate sui diritti e i sussidi di protezione sociale;
- facilitare la mobilità professionale e geografica della popolazione economicamente attiva;
- sostenere la modernizzazione dei sistemi di protezione sociale per rispondere a sfide quali la digitalizzazione, l’evoluzione del mondo del lavoro, l'invecchiamento della popolazione;
- sviluppare, testare e/o attuare strategie innovative che favoriscano una maggiore partecipazione delle donne al mercato del lavoro e una migliore condivisione delle responsabilità di cura tra donne e uomini;

Le strategie da sviluppare dovranno includere la flessibilità dell'organizzazione del lavoro, l'adeguamento dell'orario di lavoro alle necessità dei lavoratori, le politiche sulle risorse umane orientate alla famiglia e quelle legate all'assistenza all'infanzia interna all’azienda.

Priorità delle strategie
- dimostrare una visione a lungo termine;
- combattere gli stereotipi di genere sulla divisione delle responsabilità di cura tra uomini e donne e assicurare che gli uomini facciano un uso maggiore degli accordi di conciliazione vita-lavoro;
- essere sostenibili al di là del periodo di finanziamento del progetto;
- essere supportate da un metodo di valutazione solido e documentato e da meccanismi di convalida;
- includere meccanismi di trasferimento/replicazione.

 

I progetti devono avere una durata compresa tra i 24 e i 36 mesi con inizio dal mese di agosto 2018.

Redazione Europe Direct Lombardia
@ED_Lombardia

Contenuto complementare
true true
wireInterface autoWiringManager
reorderPage
sharePage viewMorePage
${loading}
${loading}
theme-toolbar utb-shelf
ibmCfg.controllers.navigation
ibmCfg.controllers.navigation true true true