Europe Direct Lombardia

Web Content Viewer (JSR 286) 15min

Azioni
Caricamento...
13/07/2021

PNRR: OK definitivo del Consiglio Ecofin ai piani di 12 Stati membri, Italia inclusa

PNRR all'Ecofin

Via libera definitivo del consiglio Ecofin ai piani presentati a Bruxelles dai primi 12 Stati membri. Infatti, oggi 13 luglio, i ministri dell’Economia hanno dato il via libera al PNRR italiano e a quelli di Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Lettonia, Lussemburgo, Portogallo, Slovacchia e Spagna.
Già dallo scorso 16 giugno la Presidente della Commissione europea Von Der Leyen ha effettuato il tour tra le capitali UE per consegnare la valutazione positiva dell’approvazione del contributo NGEU. In particolare in Italia lo scorso 22 giugno.
Per approvare gli altri PNRR a cui la Commissione europea ha dato parere positivo (Croazia, Cipro, Lituania e Slovenia) verrà convocato un Ecofin straordinario, informale, il 26 luglio.

Come riporta la nota finale redatta dai ministri dell’economia e delle finanze "le decisioni adottate oggi dal Consiglio sul PNRR costituiscono l’ultima tappa prima che gli Stati possano concludere convenzioni di sovvenzione e accordi di prestito con la Commissione e iniziare a ricevere fondi per attuare i rispettivi piani nazionali".

Giornata da semaforo verde e quindi molto importante, per l’economia italiana e per quella degli altri 11 Paesi dell’Unione europea. Gli stessi Stati membri che hanno chiesto un pre-finanziamento dai fondi che sono stati loro assegnati a causa alla pandemia da Coronavirus.
Il fondo per gli aiuti europeo è  pari a 672,5 miliardi di euro (312,5 miliardi di euro di sovvenzioni e prestiti da 360 miliardi di euro) e intende potenziare la ripresa economica dell’UE sostenendo le riforme e i progetti di investimento degli Stati membri. Le aree in cui i Paesi investiranno maggiormente includono la transizione verde e digitale, la crescita intelligente, sostenibile e inclusiva e la coesione sociale e territoriale.

Cosa succederà con l'approvazione di oggi?

  • Italia: 68,9 miliardi di euro in sovvenzioni, 122,6 miliardi di euro in prestiti, totale: 191,5 miliardi di euro (10,71% del PIL) - 24,9 miliardi di euro come prefinanziamento
  • Austria: 3,5 miliardi di euro di sovvenzioni (0,87% del PIL) - 450 milioni di euro come prefinanziamento
  • Belgio: 5,9 miliardi di euro di sovvenzioni (1,25% del PIL) - 770 milioni di euro come prefinanziamento
  • Danimarca: 1,5 miliardi di euro in sovvenzioni (0,5% del PIL) - 202 milioni di euro come prefinanziamento
  • Francia: 39,4 miliardi di euro in sovvenzioni (1,62% del PIL) - 5,1 miliardi di euro come prefinanziamento
  • Germania: 25,6 miliardi di euro in sovvenzioni (0,75% del PIL) - 2,3 miliardi di euro come prefinanziamento
  • Grecia: 17,8 miliardi di euro in sovvenzioni, 12,7 miliardi di euro in prestiti, totale: 30,5 miliardi di euro (16,27% del PIL) - 4 miliardi di euro come prefinanziamento
  • Lettonia: 1,8 miliardi di euro in sovvenzioni (5,99% del PIL) - 237 milioni di euro come prefinanziamento
  • Lussemburgo: 93,4 milioni di euro in sovvenzioni (0,15% del PIL) - 12 milioni di euro come prefinanziamento
  • Portogallo: 13,9 miliardi di euro in sovvenzioni, 2,7 miliardi di euro in prestiti, totale: 16,6 miliardi di euro (7,82% del PIL) - 4 miliardi di euro come prefinanziamento
  • Slovacchia: 6,3 miliardi di euro di sovvenzioni (6,72% del PIL) - 823 milioni di euro come prefinanziamento
  • Spagna: 69,5 miliardi di euro in sovvenzioni (5,58% del PIL) - 9 miliardi di euro come prefinanziamento

Per maggiori informazioni, qui.

#Ecofin
#RRF
 

 

Redazione Europe Direct Lombardia
@ED_Lombardia
europedirect@regione.lombardia.it

 

 

Contenuto complementare
true true
wireInterface autoWiringManager
reorderPage
sharePage viewMorePage
${loading}
${loading}
theme-toolbar utb-shelf
ibmCfg.controllers.navigation
ibmCfg.controllers.navigation true true true